Panfili Gioielli

Uncategorized

Arte dei Gioielli Maestri del Commercio di Gioielli

I gioielli sono la produzione di vari prodotti, solitamente fatti di metalli preziosi usando gemme. Inizialmente, queste cose servivano non solo per la bellezza, ma anche per sottolineare l’alta posizione sociale del proprietario o del proprietario. Gli ornamenti venivano spesso attribuiti a funzioni magiche. Sono stati usati, ad esempio, come amuleti protettivi e talismani. La storia dell’arte dei gioielli risale ai tempi antichi. Inizialmente, la creazione di gioielli non ha comportato alcun tipo di elaborazione. Con il passare dei secoli, l’arte è stata perfezionata, gli artigiani hanno creato decorazioni sempre più sofisticate e raffinate. Seguiamo la storia del gioiello e chiamiamolo grandi maestri.

Antico Egitto

L’arte del gioielliere era sorprendentemente buonasviluppato nell’antico Egitto. Gli ornamenti creati lì ancora stupiscono per la loro bellezza e complessità. Nella forma di solito assomigliavano a immagini di antiche divinità. Nell’antico Egitto credevano che i gioielli svolgessero funzioni magiche: proteggersi dalle malattie e dagli incantesimi malvagi, connettere una persona con le forze della natura.

gioielli

Indossare gioielli contati su determinatiparti del corpo. Prima di tutto, era l’area del cuore (era considerato l’organo più significativo). Per proteggerlo, sul petto portava prodotti sotto forma di scarabeo. Lo scarafaggio simboleggiava vitalità, attività, risurrezione. Inoltre, il punto medio della fronte era un punto importante. Antichi maestri egiziani, eseguendo gioielli per lei, usavano simboli di forza e saggezza, ad esempio le immagini di un serpente. Parlando della tecnica di fabbricazione dei prodotti, si può notare che di solito si usavano la caccia e l’incisione, e il materiale preferito dagli egiziani erano oro, argento, ossidiana e ametista.

Grecia antica

La grande grazia e sottigliezza era diversa dall’antica tecnica di produzione di gioielli in Grecia. La tecnica preferita dei maestri era la filigrana: eseguire il modello più complicato da un sottile filo d’oro o d’argento saldato su uno sfondo di metallo. Molto spesso veniva usato un ornamento vegetale: immagini di fiori, foglie, viti.

Dei materiali di cui sopra, l’oro è stato molto apprezzato – questo gli antichi greci attribuivano proprietà magiche. In generale, la gioielleria enfatizzava lo status del proprietario, quindi quanto più sottile e complesso era il lavoro, tanto più costoso costava. Le donne greche ricche indossavano molti ornamenti diversi. Onorevoli erano i prodotti per capelli e collo, così come i braccialetti. L’unica eccezione era Sparta: le donne locali non indossavano gioielli lussureggianti e bizzarri, preferendo semplici ornamenti in metallo.

commercio di gioielli

Gioielli del Rinascimento

I gioielli rinascimentali stupiscono per la loro raffinatezza, bellezza e complessità. I maestri usavano una varietà di tecniche, tra cui la caccia, la lucidatura e lo smalto. Sono stati influenzati in molti modi dalle antiche tradizioni, allo stesso tempo sono state introdotte caratteristiche tipiche di quegli anni.

Quindi, i gioielli non indicano tanto lo stato sociale del proprietario, quanto enfatizzano la raffinatezza del gusto e dell’immaginazione. Diventano unici e originali. Gemme, perle e squisiti dettagli smaltati adornano non solo gioielli, ma anche lussuriosi abiti da donna. Anelli e pendenti massicci stanno diventando più popolari.

In Germania, gli artigiani usano materiali molto insoliti nel loro lavoro: gusci di cocco, uova di struzzo e gusci.

gioielli moderni

Gioiellieri della Russia antica

I gioielli russi hanno una grande storia. La prova di ciò sono i moderni scavi archeologici: la qualità e la sottigliezza del lavoro degli antichi artigiani stanno ora colpendo. L’arte della gioielleria della Russia antica era influenzata dalle culture scandinava, orientale e bizantina, e allo stesso tempo era inestricabilmente legata alle abitudini e alle tradizioni popolari.

I maestri di

I gioielli sono la produzione di vari prodotti, solitamente fatti di metalli preziosi usando gemme. Inizialmente, queste cose servivano non solo per la bellezza, ma anche per sottolineare l’alta posizione sociale del proprietario o del proprietario. Gli ornamenti venivano spesso attribuiti a funzioni magiche. Sono stati usati, ad esempio, come amuleti protettivi e talismani. La storia dell’arte dei gioielli risale ai tempi antichi. Inizialmente, la creazione di gioielli non ha comportato alcun tipo di elaborazione. Con il passare dei secoli, l’arte è stata perfezionata, gli artigiani hanno creato decorazioni sempre più sofisticate e raffinate. Seguiamo la storia del gioiello e chiamiamolo grandi maestri.

Antico Egitto

L’arte del gioielliere era sorprendentemente buonasviluppato nell’antico Egitto. Gli ornamenti creati lì ancora stupiscono per la loro bellezza e complessità. Nella forma di solito assomigliavano a immagini di antiche divinità. Nell’antico Egitto credevano che i gioielli svolgessero funzioni magiche: proteggersi dalle malattie e dagli incantesimi malvagi, connettere una persona con le forze della natura.

gioielli

Indossare gioielli contati su determinatiparti del corpo. Prima di tutto, era l’area del cuore (era considerato l’organo più significativo). Per proteggerlo, sul petto portava prodotti sotto forma di scarabeo. Lo scarafaggio simboleggiava vitalità, attività, risurrezione. Inoltre, il punto medio della fronte era un punto importante. Antichi maestri egiziani, eseguendo gioielli per lei, usavano simboli di forza e saggezza, ad esempio le immagini di un serpente. Parlando della tecnica di fabbricazione dei prodotti, si può notare che di solito si usavano la caccia e l’incisione, e il materiale preferito dagli egiziani erano oro, argento, ossidiana e ametista.

Grecia antica

La grande grazia e sottigliezza era diversa dall’antica tecnica di produzione di gioielli in Grecia. La tecnica preferita dei maestri era la filigrana: eseguire il modello più complicato da un sottile filo d’oro o d’argento saldato su uno sfondo di metallo. Molto spesso veniva usato un ornamento vegetale: immagini di fiori, foglie, viti.

Dei materiali di cui sopra, l’oro è stato molto apprezzato – questo gli antichi greci attribuivano proprietà magiche. In generale, la gioielleria enfatizzava lo status del proprietario, quindi quanto più sottile e complesso era il lavoro, tanto più costoso costava. Le donne greche ricche indossavano molti ornamenti diversi. Onorevoli erano i prodotti per capelli e collo, così come i braccialetti. L’unica eccezione era Sparta: le donne locali non indossavano gioielli lussureggianti e bizzarri, preferendo semplici ornamenti in metallo.

commercio di gioielli

Gioielli del Rinascimento

I gioielli rinascimentali stupiscono per la loro raffinatezza, bellezza e complessità. I maestri usavano una varietà di tecniche, tra cui la caccia, la lucidatura e lo smalto. Sono stati influenzati in molti modi dalle antiche tradizioni, allo stesso tempo sono state introdotte caratteristiche tipiche di quegli anni.

Quindi, i gioielli non indicano tanto lo stato sociale del proprietario, quanto enfatizzano la raffinatezza del gusto e dell’immaginazione. Diventano unici e originali. Gemme, perle e squisiti dettagli smaltati adornano non solo gioielli, ma anche lussuriosi abiti da donna. Anelli e pendenti massicci stanno diventando più popolari.

In Germania, gli artigiani usano materiali molto insoliti nel loro lavoro: gusci di cocco, uova di struzzo e gusci.

gioielli moderni

Gioiellieri della Russia antica

I gioielli russi hanno una grande storia. La prova di ciò sono i moderni scavi archeologici: la qualità e la sottigliezza del lavoro degli antichi artigiani stanno ora colpendo. L’arte della gioielleria della Russia antica era influenzata dalle culture scandinava, orientale e bizantina, e allo stesso tempo era inestricabilmente legata alle abitudini e alle tradizioni popolari.

I maestri di Kiev e di tutti gli angoli della Russia sono meravigliosi. Essi conoscevano le tecniche più complesse, tra cui casting artistico, skan e oro. Veliky Novgorod era famoso per i suoi gioielli fatti di metalli preziosi. Gioiellieri di Kiev con gemme elaborate di straordinaria abilità. Le decorazioni più comuni erano i cosiddetti anelli temporali, che erano intrecciati nei capelli o appesi a copricapo. Le donne indossavano anche una varietà di bracciali e perline con ciondoli.

La Russia nei secoli XIV – XVII

Con l’avvento delle orde di gioielli mongolesi è scoperto che è stato dimenticato per quasi un secolo. Molti maestri morirono o furono portati via per lavorare con i sovrani dell’Orda. Solo verso la fine del XIV secolo inizia un graduale ritorno all’arte antica. Mosca sta diventando il centro di artigianato di gioielli, dove le scansioni d’argento sono molto popolari.

Arte dei gioielli russa
Nei secoli XVI – XVII, l’arte della gioielleria era attiva nell’uso di smalto e gemme. Le decorazioni di questo periodo sono colori ricchi, colorati e ricchi. Anche le pietre differiscono per luminosità: in onore zaffiri, rubini, smeraldi. Questa volta è chiamato il periodo d’oro della tecnica di annerimento. In molte città vengono creati centri di argento.

Arte europea dei gioielli del XVIII secolo

Nel XVIII secolo, gli stili dominanti erano barocchi.e rococò. Questo vale anche per i gioielli. Fancy, fluffiness e colori vivaci stanno diventando di moda. In questo caso, la posizione di leader è occupata dall’arte francese dei gioielli. Fu allora che le decorazioni acquisirono il loro aspetto moderno. Gli ensemble di gioielli entrano gradualmente in moda, le grandi spille sono molto popolari tra le persone benestanti. Le pietre preferite sono i diamanti di tonalità giallastre, rosate e bluastre, mentre sono usati sia in costume maschile che femminile.

gioielli antichi

Russia nel XVIII secolo

I gioielli nella Russia del XVIII secolo sbocciato. Ciò è stato in gran parte dovuto alle riforme di Peter I. Da allora, il settore della gioielleria ha attivamente preso in prestito le tendenze europee, pur mantenendo la sua identità. I maestri stranieri vengono spesso in Russia. Tra questi c’è il famoso Jeremy Pozier, che ha lavorato alla corte per trent’anni e ha creato veri e propri capolavori di arte dei gioielli. La migliore delle sue opere è considerata la Grande Corona Imperiale, realizzata per Caterina II. Un prodotto unico nel suo genere ha quasi cinquemila diamanti. Ora questa reliquia è accuratamente protetta da un museo unico di arte dei gioielli – il Diamond Fund a Mosca.

Advertisement

In generale, l’uso di pietre preziose sta diventando popolare in questo particolare momento. Scintillanti, luminose, splendidamente lavorate e decorate, completano perfettamente e adornano i magnifici abiti di nobili signore e nobili.

È interessante notare che la stessa parola “gioielliere” entrò in uso nel XVIII secolo. Ha sostituito il nome piuttosto lungo di “maestro d’oro e d’argento”.

museo dei gioielli

L’Europa nel XIX secolo

A metà del XIX secolo l’utilizzo dei gioielli diventa più massiccio. Allo stesso tempo sono stati utilizzati pietre e materiali meno preziosi: acquamarina, strass, malachite, diamanti artificiali. L’arte della gioielleria è cambiata e lo stile generale – il classicismo viene a sostituire il rococò, rispettivamente, il gioiello diventa più severo ed elaborato. I prodotti con pietre preziose cessano gradualmente di essere utilizzati in abiti da uomo, ma le testate per le ance e le costose scatole da fiuto entrano in moda.

Tra i famosi maestri si distingue il gioielliere di corte Napoleone I Martin Guillaume Bienne. Nel XIX secolo nacquero case di fama mondiale come Cartier e Tiffany.

arte dei gioielli dell'antica Russia

La situazione in Russia nel XIX secolo

L’arte dei gioielli di altissimo livello in Russia viene aggiunto nel XIX secolo. In questo momento, la direzione del lavoro cambia in modo significativo, gli artigiani cercano di allontanarsi dalle tradizioni europee e tornare alla secolare tradizione russa, conferendo ai prodotti un sapore nazionale. Particolarmente alla moda sono le perle d’acqua dolce.

A San Pietroburgo e Mosca sembrano grandi imprese d’argento e d’oro. Particolarmente note sono le imprese di Ovchinnikov, Postnikov, i fratelli Grachev e, naturalmente, Carl Faberge. Con la loro incredibile maestria, conquistano non solo la nobiltà russa, ma anche le corti reali dell’Europa occidentale. Tuttavia, i loro prodotti sono disponibili anche per il compratore ordinario – stiamo parlando di portasigarette e argenteria.

Secondo gli esperti, la fine del XIX – inizio del XX secolo è l’età d’oro dell’arte dei gioielli russa.

storia di gioielli

Novecento

Nel secolo scorso in gioielleria si era formato un gran numero di aree. Nei primi decenni, lo stile dominante è moderno. In gioielleria, la sua influenza è stata realizzata nell’estrema complessità delle forme e degli ornamenti di gioielli. Platinum, palladio, alluminio anodizzato sono utilizzati attivamente. I diamanti stanno guadagnando popolarità ancora. Anche i gioielli di moda stanno diventando di moda, la cui diffusione è stata significativamente influenzata dal famoso Coco Chanel.

Negli anni della guerra e del dopoguerra, i prodotti diventano più semplici, l’oro è spesso sostituito dal bronzo. Nella seconda metà del secolo, sotto l’influenza di idee anticonformiste, i maestri iniziarono a usare materiali insoliti nel loro lavoro che prima erano impensabili per i gioielli: legno, plastica, acciaio e altri. Con lo sviluppo di una tecnologia sofisticata, gli ornamenti appaiono con pietre chameleon che possono cambiare colore a seconda delle fluttuazioni di temperatura o dell’umore del proprietario. Perle coltivate di vari colori stanno diventando popolari.

Advertisement

Negli anni sovietici, aziende di gioielli russi realizzano per lo più prodotti di massa. Ma alla fine del secolo scorso, gli artigiani moderni concepirono di far rivivere la corporazione dei gioiellieri russi per ripristinare l’antica gloria nell’arte del gioiello.

capolavori di gioielli

Arte contemporanea

Al giorno d’oggi, il gioiello è, forse, ancora più di prima, diventa arte. I gioielli sono una forma di espressione creativa. Le imprese moderne usano strumenti più professionali e materiali convenienti. Tuttavia, molti prodotti sono fatti di materiali sintetici. E sebbene non possano superare le pietre naturali con la bellezza e la perfezione, competono ancora adeguatamente con loro.

L’arte moderna dei gioielli continua adeguatamente le tradizioni dei vecchi maestri. E l’uso di nuove tecnologie ti consente di creare gioielli sempre più insoliti e interessanti.

tutti gli angoli della Russia sono meravigliosi possedeva le tecniche più complesse, tra cui casting artistico, skan e oro. Veliky Novgorod era famoso per i suoi gioielli fatti di metalli preziosi. Gioiellieri di Kiev con gemme elaborate di straordinaria abilità. Le decorazioni più comuni erano i cosiddetti anelli temporali, che erano intrecciati nei capelli o appesi a copricapo. Le donne indossavano anche una varietà di bracciali e perline con ciondoli.

La Russia nei secoli XIV – XVII

Con l’avvento delle orde di gioielli mongolesi è scoperto che è stato dimenticato per quasi un secolo. Molti maestri morirono o furono portati via per lavorare con i sovrani dell’Orda. Solo verso la fine del XIV secolo inizia un graduale ritorno all’arte antica. Mosca sta diventando il centro di artigianato di gioielli, dove le scansioni d’argento sono molto popolari.

Arte dei gioielli russa
Nei secoli XVI – XVII, l’arte della gioielleria era attiva usando smalto e gemme. Le decorazioni di questo periodo sono colori ricchi, colorati e ricchi. Anche le pietre differiscono per luminosità: in onore zaffiri, rubini, smeraldi. Questa volta è chiamato il periodo d’oro della tecnica di annerimento. In molte città vengono creati centri di argento.

Arte europea dei gioielli del XVIII secolo

Nel XVIII secolo, gli stili dominanti erano barocchi.e rococò. Questo vale anche per i gioielli. Fancy, fluffiness e colori vivaci stanno diventando di moda. In questo caso, la posizione di leader è occupata dall’arte francese dei gioielli. Fu allora che le decorazioni acquisirono il loro aspetto moderno. Gli ensemble di gioielli entrano gradualmente in moda, le grandi spille sono molto popolari tra le persone benestanti. Le pietre preferite sono i diamanti di tonalità giallastre, rosate e bluastre, mentre sono usati sia in costume maschile che femminile.

gioielli antichi

Russia nel XVIII secolo

In Russia nei gioielli del XVIII secolo sbocciato. Ciò è stato in gran parte dovuto alle riforme di Peter I. Da allora, il settore della gioielleria ha attivamente preso in prestito le tendenze europee, pur mantenendo la sua identità. I maestri stranieri vengono spesso in Russia. Tra questi c’è il famoso Jeremy Pozier, che ha lavorato alla corte per trent’anni e ha creato veri e propri capolavori di arte dei gioielli. La migliore delle sue opere è considerata la Grande Corona Imperiale, realizzata per Caterina II. Un prodotto unico nel suo genere ha quasi cinquemila diamanti. Ora questa reliquia è accuratamente protetta da un museo unico di arte dei gioielli – il Diamond Fund a Mosca.

Advertisement

In generale, l’uso di pietre preziose diventando popolare in questo particolare momento. Scintillanti, luminose, splendidamente lavorate e decorate, completano perfettamente e adornano i magnifici abiti di nobili signore e nobili.

È interessante notare che la stessa parola “gioielliere” entrò in uso nel XVIII secolo. Ha sostituito il nome piuttosto lungo di “maestro d’oro e d’argento”.

museo dei gioielli

L’Europa nel XIX secolo

A metà del XIX secolo i gioielli diventano più massicci. Allo stesso tempo sono stati utilizzati pietre e materiali meno preziosi: acquamarina, strass, malachite, diamanti artificiali. L’arte della gioielleria è cambiata e lo stile generale – il classicismo viene a sostituire il rococò, rispettivamente, il gioiello diventa più severo ed elaborato. I prodotti con pietre preziose cessano gradualmente di essere utilizzati in abiti da uomo, ma le testate per le ance e le costose scatole da fiuto entrano in moda.

Tra i famosi maestri si distingue il gioielliere di corte Napoleone I Martin Guillaume Bienne. Nel XIX secolo nacquero case di fama mondiale come Cartier e Tiffany.

arte dei gioielli dell'antica Russia

La situazione in Russia nel XIX secolo

L’arte dei gioielli di altissimo livello in Russia raggiunto nel XIX secolo. In questo momento, la direzione del lavoro cambia in modo significativo, gli artigiani cercano di allontanarsi dalle tradizioni europee e tornare alla secolare tradizione russa, conferendo ai prodotti un sapore nazionale. Particolarmente alla moda sono le perle d’acqua dolce.

A San Pietroburgo e Mosca sembrano grandi imprese d’argento e d’oro. Particolarmente note sono le imprese di Ovchinnikov, Postnikov, i fratelli Grachev e, naturalmente, Carl Faberge. Con la loro incredibile maestria, conquistano non solo la nobiltà russa, ma anche le corti reali dell’Europa occidentale. Tuttavia, i loro prodotti sono disponibili anche per il compratore ordinario – stiamo parlando di portasigarette e argenteria.

Secondo gli esperti, la fine del XIX – inizio del XX secolo è l’età d’oro dell’arte dei gioielli russa.

storia di gioielli

Novecento

Nel secolo scorso in gioielleria formato un gran numero di aree. Nei primi decenni, lo stile dominante è moderno. In gioielleria, la sua influenza è stata realizzata nell’estrema complessità delle forme e degli ornamenti di gioielli. Platinum, palladio, alluminio anodizzato sono utilizzati attivamente. I diamanti stanno guadagnando popolarità ancora. Anche i gioielli di moda stanno diventando di moda, la cui diffusione è stata significativamente influenzata dal famoso Coco Chanel.

Negli anni della guerra e del dopoguerra, i prodotti diventano più semplici, l’oro è spesso sostituito dal bronzo. Nella seconda metà del secolo, sotto l’influenza di idee anticonformiste, i maestri iniziarono a usare materiali insoliti nel loro lavoro che prima erano impensabili per i gioielli: legno, plastica, acciaio e altri. Con lo sviluppo di una tecnologia sofisticata, gli ornamenti appaiono con pietre chameleon che possono cambiare colore a seconda delle fluttuazioni di temperatura o dell’umore del proprietario. Perle coltivate di vari colori stanno diventando popolari.

Negli anni sovietici, aziende di gioielli russi prodotto per lo più prodotti di massa. Ma alla fine del secolo scorso, gli artigiani moderni concepirono di far rivivere la corporazione dei gioiellieri russi per ripristinare l’antica gloria nell’arte del gioiello.

capolavori di gioielli

Arte contemporanea

Al giorno d’oggi, il gioiello è, forse, ancora più di prima, diventa arte. I gioielli sono una forma di espressione creativa. Le imprese moderne usano strumenti più professionali e materiali convenienti. Tuttavia, molti prodotti sono fatti di materiali sintetici. E sebbene non possano superare le pietre naturali con la bellezza e la perfezione, competono ancora adeguatamente con loro.

L’arte moderna dei gioielli continua adeguatamente le tradizioni dei vecchi maestri. E l’uso di nuove tecnologie ti consente di creare gioielli sempre più insoliti e interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao!
Possiamo aiutarti?